Concorso Combattiamo il razzismo!

L'Associazione SportForPeace, nell'ambito della Settimana contro il razzismo 2014 e per dare continuità alle azioni di sensibilizzazione intraprese, ha deciso di lanciare un concorso rivolto a tutti i giovani del Cantone (in età dall'inizio della Scuola media ai 20 anni).

Con il sostegno del Delegato cantonale all'integrazione degli stranieri nell'ambito del Programma d'integrazione cantonale (PIC) 2014-17

Flyer per allievi delle scuole

Per partecipare bisogna proporre (entro il 10 dicembre 2014):

  • Riflessioni e/o racconti sulla tematica del razzismo (anche racconti di fantasia).
  • Un racconto di esperienze personali o alle quali si è assistito (accompagnate dalle proprie riflessioni): da notare che i racconti possono essere di episodi negativi, ma anche positivi.
  • Un disegno e/o uno slogan contro il razzismo.
  • Altre idee simili.

Inoltre è possibile proporre un progetto di prevenzione o di sensibilizzazione contro il razzismo (o in favore dell'integrazione).

Da notare che la partecipazione è aperta a singoli, ma anche a gruppi (es. classi, squadre sportive, gruppi di amici).

I lavori sono da inviare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. il prima possibile ma al più tardi entro il 10 dicembre 2014 (è possibile inviarli anche al nostro indirizzo postale).

Obiettivo

L'obiettivo è di far riflettere il maggior numero di giovani possibili, coinvolgendoli laddove possibile nella concezione e nella realizzazione di progetti contro il razzismo e a favore dell'integrazione. Per questo una giuria valuterà il materiale pervenuto e attribuirà dei premi.

Premi

1° premio: buono del valore di 500.00 fr

2° premio: buono del valore di 300 fr.

3° premio: buono del valore di 100 fr.

Premio speciale:
Finanziamento del progetto proposto fino a fr. 2'000 e consulenza (massimo 24h).

Da notare che il premio speciale sarà attribuito tenendo conto non solo del valore del premio, ma anche della sua realizzabilità.

Saranno inoltre particolarmente apprezzate iniziative che evidenziano il ruolo sociale/educativo dello sport, ma questo non esclude tutte le altre proposte.

I lavori saranno valutati da una giuria appositamente designata.