Settimana contro il razzismo 2014

L'Associazione SportForPeace ha deciso con piacere di impegnarsi ad organizzare delle attività di diffusione della "Campagna di prevenzione del razzismo, della violenza e per l'integrazione attraverso lo sport" della Scuola professionale per sportivi d'élite (SPSE) nell'ambito della settimana contro il razzismo 2014 (21-28 marzo).

Questo è stato possibile in particolare:

Con il sostegno del Delegato cantonale all'integrazione degli stranieri nell'ambito del Programma d'integrazione cantonale (PIC) 2014-17

Grazie all'invito e alla collaborazione della Città di Lugano, segnatamente del Dicastero dello sport e del Dicastero dell'integrazione e della comunicazione sociale

Infatti dal 26 al 28 marzo 2014 la mostra degli allievi della SPSE è stata allestita a Lugano, all'ex-asilo Ciani. La visita era aperta al pubblico e numerose classi delle Scuole di Lugano sono state invitate a visitarla e ad assistere alle presentazioni degli allievi della SPSE. La fortunata coincidenza con Espoprofessioni ha inoltre permesso a diverse classi di tutto il Cantone di visitare la mostra. Le attività sono state molto interessanti e positive, permettendo ai giovani ospiti di vivere un momento di riflessione e di condivisione sull'importante tematica della lotta al razzismo. Inoltre i giovani della SPSE hanno avuto l'opportunità di vivere una nuova esperienza, presentando la loro Campagna ad adulti stranieri di una classe dei corsi di lingua per stranieri. Per gli ospiti è stato molto bello vedere che dei giovani si preoccupano della loro situazione, mentre per i ragazzi è stato molto stimolante toccare con mano quanto il loro lavoro è utile e apprezzato. Questo anche in prospettiva di un loro impegno futuro.

 

 Immagini delle attività

Nelle foto alcuni momenti dell'incontro: in alto a sinistra una foto ricordo dell'incontro con la classe dei corsi di lingua, a sinistra una delle presentazioni agli allievi delle scuole in visita alla mostra, sotto a sinistra due momenti delle visite della mostra da parte di alcune classi e a destra il cartellone della manifestazione.

Inoltre, organizzata dalla Città di Lugano, con il Dicastero dello sport e il Dicastero dell'integrazione e dell'informazione sociale, giovedì 27 marzo 2014 alle 20.00 presso l'ex-asilo Ciani, si è tenuta una serata pubblica intitolata:

L'integrazione attraverso lo sport - L'attività sportiva come strumento per abbattere le discriminazioni

La serata è stata animata da Antonio Bolzani e ha visto la partecipazione di Marzio Conti, presidente Associazione SportForPeace e responsabile della "Campagna di prevenzione del razzismo, della violenza e per l'integrazione attraverso lo sport" della Scuola professionale per sportivi d'élite, del Delegato cantonale all'integrazione degli stranieri Francesco Mismirigo, dell'on. Municipale di Lugano Michele Bertini, del capo ufficio del Dicastero dello sport della Città di Lugano Roberto Mazza, degli atleti Roberto Belge e Luca Tramortin.

La serata si è svolta di fronte ad un numeroso pubblico, che ha potuto assistere ad un interessante dibattito sul ruolo sociale e l'importanza dello sport, non solo da un punto di vista strettamente agonistico o della promozione della salute, ma anche a livello educativo e quale strumento di crescita dei giovani e della società nel suo insieme.

 

Con il sostegno del Delegato cantonale all'integrazione degli stranieri nell'ambito del Programma d'integrazione cantonale (PIC) 2014-17

Nuova pagina 1

Con il sostegno del Delegato cantonale all'integrazione degli stranieri nell'ambito del Programma cantonale di integrazione (PIC) 2014-2017